4 passi nella transizione: Gennaio – quale economia?

Mercoledì 18 alle 17.00 il primo incontro di “4 passi nella transizione”, in Gennaio partiamo dall’economia.

.

18 Gennaio h. 17.00 Biblioteca Ariostea
Via delle Scienze, 17 – Ferrara – 0532 . 418200
23 Gennaio h. 21.00 Centro Polivalente del Grattacielo
Viale Cavour, 189 / 191 – Ferrara

IL FILM : “Debtocracy” (72’) – I “salvataggi” dei paesi indebitati non sono destinati, come ci si potrebbe aspettare, a soddisfare le esigenze di una popolazione in difficoltà, ma hanno lo scopo di far pagare al Paese “salvato” gli interessi sul debito contratto con istituzioni finanziarie senza scrupoli. Questi “aiuti” sono condizionati da misure di adeguamento che soffocano ancora di più la popolazione; nel caso della Grecia, compromessi vincolanti tra cui l’acquisizione di armi, non hanno fatto altro che aumentare il deficit.

.

28 Gennaio h. 16.00 Biblioteca Bassani
Via G. Grosoli, 42 – Barco Ferrara – 0532 . 797414

L’ INCONTRO : Pierluigi Paoletti proviene dal mondo finanziario di cui ha scoperto i reali meccanismi che stanno alla base di espansioni e crisi economiche, quindi i veri interessi che muovono l’attuale sistema. Da allora divulga ciò che ha imparato con un linguaggio semplice ed accessibile su http://www.centrofondi.it Dal 2008 pur continuando a fare divulgazione economica e finanziaria è passato a progettare e costruire un mondo diverso dove l’essere umano e la natura tornano ad essere al centro e tutto il resto diventa strumentale.! Ha contribuito a costruire la rete di Arcipelago SCEC e a ricostruire comunità sociali ed economiche con progetti di economia solidale. Nel 2011 è stato fra gli ideatori e fondatori di NOInet!e fa parte di Sargo,!due cooperative nate dalla filosofia di Arcipelago SCEC.

Annunci

2 thoughts on “4 passi nella transizione: Gennaio – quale economia?

  1. Ho partecipato al primo degli incontri promossi a Ferrara,ho assistito alla proiezione del film Debtocracy. Non sarei in grado di esporre con autorevolezza e competenza ciò che è stato detto, ma ho la certezza che i contenuti affrontati siano condivisibili e afferrabili anche solo a livello intuitivo dalla maggioranza delle persone che, come me, non sono economisti e non si occupano di tali problematiche, ma hanno rapporti di lavoro, rapporti con le banche, una pensione ancora lontana…
    ringrazio il gruppo di Ferrara per l’importantissimo lavoro che sta svolgendo, pubblicizzerò!
    A presto
    Ilaria Pasti

  2. Grazie Ilaria per il commento e per le considerazioni.

    Una delle cose che ci piacerebbe far passare, stiamo capendo come, è che al di là delle dinamiche di quello che ci succede intorno con cui (pare) non possiamo interagire se non arrabiandoci e poco altro, ci sono ampi spazi di azione e costruzione di alternative; l’importante è agire non come singoli ma come “comunità”, è un punto di partenza importante. La cosa che mi affascina è che possiamo decidere di partire da qualsiasi punto desideriamo perché tutto è collegato: economia energia e ambiente; questo diventerà evidente mano a mano che procediamo con gli incontri, ma già con Paoletti il 28 alla Bassani emergerà in modo chiaro.

    Grazie per la diffusione, se hai bisogno dei file digitali fammi sapere che te li invio.

    Pierre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...