“The Age of Stupid” all’Ariostea: com’è andata

Molte persone, (60? è importante? per certi versi si, per altri e la qualità della partecipazione no) diverse le età, per la maggiore sopra i 40 ma una consistente rappresentanza sotto fino ai… 16 anni?. Qualche amico, pochi, molti volti non conosciuti, questo è un segnale interessantissimo.

Il film non dava molto tempo per lavorare insieme, come abbiamo fatto la prima volta con “Debtocracy” all’Ariostea, per cui la scelta di partire con un ritardo ridotto al minimo e asciugando la parte iniziale, molto. Abbiamo perso un pò la partecipazione e la condivisione  ma abbiamo potuto vedere tutto il film. Per la fine una breve riflessione (da lavorarci sopra… l’emozione chiude un poco i canali comunicativi a chi come me non è abituato a parlare in pubblico) mentre venivano distribuiti dei post-it colorati e delle matite. Finita la distribuzione l’invito ad annotare i commenti personali:

cosa ti ha colpito …

cosa di preoccupa …

cosa ti da speranza …

una nota personale, un indirizzo mail se si vuole rimanere in contatto

ecco il risultato finale:

.

.

Leggere i post-it più tardi, a casa, è molto particolare; sembra di avere qualcosa di prezioso tra le mani, e in effetti lo sono: commenti, emozioni, riflessioni, paure, speranze. Tutto questo materiale ci servirà per l’incontro con Luca Lombroso (il 25 Febbraio alle 16.00 alla Biblioteca Bassani) capiremo quali sono le domande che in questo momento girano nella nostra testa, in quale direzioni ci stiamo rivolgendo: siamo alla scoperta del clima e dei suoi problemi? Oppure abbiamo elaborato da diverso tempo riflessioni, idee e stiamo cercando azioni concrete e persone con cui condividerle. Le fasi che tutti passiamo prima di entrare in azione sono molto importanti e richiedono tempo, bisogna dargli tempo. Quando il momento è quello giusto, siamo pronti. Il nostro lavoro è facilitare questo processo. Se avete commenti o altro, usate questo post, saremo felici di sentire da chi era lì e anche da chi non c’era ma ha qualcosa da dirci.

Ci vediamo il 20 per la replica di “The Age of Stupid“? (Sala Polivalente del Grattacielo in Viale Cavour 189/191 alle 21.00). Avremo un pò più tempo per parlarne e siam proprio curiosi di quello che salterà fuori.

One thought on ““The Age of Stupid” all’Ariostea: com’è andata

  1. Io c’ero… e sono pronta.
    Io sono pronta per mille motivi, il primo fra tutti è mia figlia.
    Fra 40 anni, quando il petrolio sarà finito, io sarò già troppo vecchia per aiutarla a capire o a prendere provvedimenti.
    Sono pronta perchè a continuare a fidarmi del pensare comune mi sono accorta che sono andata nella direzione opposta a quella che io sento sia giusta e poco valgono i commenti: “sono dei terroristi che hanno una visione catastrofica!!!” ..o “vedrai che le multinazionali sapranno modificare il loro operare” o credenze come “prima o poi qualcuno nel posto giusto farà qualcosa”… nel frattempo io devo allevare una persona (anzi due perchè includo me stessa) facendola vivere in questo mondo da protagonista e non da pecora al macello, devo insegnarle ad avere consapevolezza di quello che accade ed a guardare costantemente con capacità critica “chi si trova a sceglie per lei” (politici). In più vedo questo mondo ammalarsi e faccio fatica a credere che “qualcuno ci penserà” perchè chi sta bene non ci pensa ha il portafoglio pieno e l’ultimo modello di suv parcheggiato in giardino che gli blocca la visuale dell’orizzonte e i segnali preferisce non guardarli. Per questo le rivoluzioni o i movimenti nascono dal basso: nascono da chi ha i sensi accesi dal bisogno e dalla voglia di trovare le soluzioni.
    Io ci sono, come ho scritto nei post-it e di certo farò qualcosa individualmente e mi auguro anche in compagnia con chi, come voi, la pensa in questo modo.
    Barbara (diogene)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...