La “Ciambella” e i “Limiti Planetari”

Niente di mangereccio da questa parte del video, ma se volete seguire questi due interventi accompagnandoli con qualcosa da sgranocchiare potrebbe essere una buona idea per impiegare i prossimi 22′ – 23′ minuti di visione che vi andiamo a introdurre. Tanto per non dimenticare che in transizione si cerca di cogliere tutte le opportunità :-)

Nel 2010 Johan Rockstrom presentò durante Ted Oxford questo studio molto importante sui limiti che sarebbe bene non superare per non mettere in crisi la nostra sopravvivenza :

“Lo sviluppo umano ha affaticato le risorse della terra ma, ci ricorda John Rockstrom, il progresso scientifico ci permette anche di riconoscere ciò e di cambiare il nostro comportamento. Questa ricerca identifica nove “limiti planetari” per guidarci nella protezione dei vari ecosistemi.” da http://www.ted.com/talks/johan_rockstrom…

Nel 2013, qualcuno che lo ha capito bene, crede che non basti, ci studia su e aggiunge un pezzo molto interessante: l’aspetto sociale. Aggiungendo questa dimensione otteniamo anche un quadro di riferimento per gli interventi che potremmo intraprendere e le loro ricadute. Molto intrigante!

Se volete saperne di più (per angloabili) :

. Johan Rockstrom (I Limiti dello Sviluppo) :

http://www.stockholmresilience.org/21/research/research-programmes/planetary-boundaries.html

. Kate Raworth (La Ciambella di Oxfam) :

http://policy-practice.oxfam.org.uk/publications/a-safe-and-just-space-for-humanity-can-we-live-within-the-doughnut-210490

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...