Segnalazione : 20 Giugno Modern Money Theory a Ferrara

Segnaliamo questo momento di approfondimento organizzato da un gruppo di cittadini e dalla Comunità Emmaus:
.
Si tratta di un appuntamento unico: l’economista Warren Mosler che afferma “L’Eurozona è un crimine contro l’umanità, perché la disoccupazione crea orrori sociali ed è mantenuta di proposito” sarà in Tour in Italia e a Ferrara al fianco di Paolo Barnard e degli attivisti ME-MMT.
mosler-barnard-tour
Pensiamo che sia veramente un’occasione unica per sentire dalla viva voce del fondatore della MMT il suo pensiero e le sue idee per un’economia della piena occupazione e della stabilità dei prezzi. Sentire perchè per lui è una strada praticabile e semplice (attenzione non facile) che necessita della conoscenza di come oggi funziona l’emissione monetaria e di cosa sono i saldi settoriali e la finanza funzionale.
QUANDO E DOVE
L’incontro si terrà giovedì 20 giugno 2013 alla Multisala Apollo – Sala 1 alle ore 20,30
Annunci

Segnalazione : Oltre l’Austerità – Bruno Amoroso a Ferrara

Riceviamo e pubblichiamo questa iniziativa di un gruppo di cittadini ferraresi e della Comunità Emmaus di S. Nicolò (Fe):

volantino_20gen12_amoroso

“L’Italia e parte dell’Europa sono sull’orlo del dissesto economico. La moneta vacilla mentre gli speculatori si arricchiscono. Chi sono i responsabili della crisi? “.

Un’utopia concreta, quella di Bruno Amoroso, dolce e radicale, che oppone mondialità a globalizzazione, lavoro a finanza speculativa, comunità e luoghi a multinazionali: un altro mondo è possibile.

Promosso: da un gruppo di cittadini ferraresi e dalla Comunità Emmaus di S. Nicolò (Fe) – INGRESSO LIBERO

Con il patrocinio del Comune di Ferrara Città Patrimonio dell’Umanità

Ferrara in Transizione per la Sostenibilità Alimentare

Sabato 17 Novembre

Introduzione alla

“Settimana dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile UNESCO”

 http://www.unesco.it/cni/index.php/educazione/sviluppo-sostenibile

Quelli che…

…hanno la responsabilità di aprire le danze di questa meravigliosa settimana promossa dall’UNESCO a Ferrara siamo noi: FERRARA IN TRANSIZIONE!!!!

E ne siamo fieri!!!

Con il patrocinio del Comune di Ferrara e la collaborazione del Centro Idea avremo a disposizione i locali dei Bagni Ducali per tutto il giorno per animare, conferenziere, mangiare, proporre storie, incontrarci ed incontrare…

Sono invitati i PRODUTTORI Agroalimentari dei G.A.S. ad esporre le loro produzioni e a raccontarci delle loro aziende.

Ci sarà il banchetto di ARCIPELAGO SCEC per nuove iscrizioni e per gestire una giornata di BARATTO di oggetti e vestiti attraverso lo SCEC.

Ci saremo noi di FERRARA IN TRANSIZIONE a proiettare film di Transizione ed a proporre attività e conferenze (tra le quali la narrazione di favole per bambini a cura di Nadia Migliari)

Ci saranno gli ORTI CONDIVISI di Terraviva a parlarci di loro…

Ci saremo noi folli transizionisti accampati un po’ ovunque ad incontrarci a mangiare (la nostra attività preferita), a raccontare di noi e ad accogliere tutti coloro i quali vogliono saperne di più di Transizione e di quello che abbiamo fatto, facciamo e faremo insieme.

Questo post valga da invito a proporvi come volontari per quella giornata per aiutare, partecipare alle attività: servono volontari per il banchetto del baratto, volontari per la gestione della giornata tutta e per l’allestimento magari nella giornata di Venerdì 16.

Per qualsiasi domanda o per offrire la vostra opera contattate Barbara al num 349/9543152 o scrivete direttamente alla mail dalloliob@alice.it con OGGETTO “Ferrara in Transizione per la sostenibilità alimentare 17/11/2012”.

L’Economia, Occupy Love/Wall Street e Charles Eisenstein

Video girato per promuovere la raccolta fondi per la realizzazione del documentario “Occupy Love”. Ci racconta molte cose che mancano totalmente dai discorsi di Economia che sentiamo in questo periodo. Immaginare un’ Economia che funzioni su altri paradigmi sta diventando tremendamente attuale per cambiare quello in cui siamo e in cui nessuno è più felice (proprio nessuno). Di Charles Eisenstein si trova un libro in inglese: “Sacred Economics”, dopo aver visto questo video potreste essere molto curiosi di leggerlo. Se sapete di altro materiale (possibilmente in italiano) vi invitiamo a segnalarlo nei commenti, grazie! Buona visione. (appena avviato il video cliccate su CC in basso a destra per attivare i sottotitoli)

“Non puoi ignorare un idea quando è arrivato il suo momento”

4 passi nella transizione – Aprile 2012

Una delle poche costanti è il cambiamento come possiamo immaginare l’economia, il clima, l’energia e la transizione verso il nostro futuro?

APRILE : LA TRANSIZIONE ?

.

 

Per il manifestino cliccate qui:

https://ferraraintransizione.files.wordpress.com/2012/01/00_manifestiona3-v4.png

Per la cartolina di Aprile cliccate qui:

cartolina fronte – cartolina retro

Per i posts e gli articoli relativi agli incontri cliccate qui:

https://ferraraintransizione.wordpress.com/tag/4-passi-nella-transizione/

Pessimismo / Ottimismo

Quando si incontrano le crisi che riguardano Il Clima, L’Energia, L’Economia e il sistema di valori che li sostengono, capita spesso di attraversare stati di ottimismo e di pessimismo. Si incontrano anche in altri momenti della vita e per altre ragioni, sono sentimenti che ci accomunano. Questo appunto tratto da una lettera di Tom Atlee mi accompagna da diverso tempo, fotocopiato e appuntato in bacheca a casa, lo tengo come promemoria (lo potete trovare nel Manuale della Transizione a pag. 112 oppure in inglese qui: http://www.co-intelligence.org/crisis_fatigue.html). Sabato pomeriggio l’ho proposto durante l’incontro con Luca Lombroso, diverse persone sono rimaste incuriosite. Eccovelo, buona lettura.

“Mi sono trovato spesso a passare da stati di ottimismo ad altri di pessimismo. A volte mi dicevo: “Tutto andrà bene”; altre: “Sarà un vero disatro!”. Era davvero frustrante.

In seguito, però, tutto è canbiato. Mi sono reso conto che l’intera dicotomia ottimismo-pessimismo era letale per la mia vivacità e per la mia attenzione. Mi sono visto agire come se la mia percezione di ciò che stava accadendo fosse realmente la descrizione della realtà; così sono giunto a una conclusione: le mie sensazioni, buone o cattive che siano, influenzano pesantemente la mia volontà di agire.

Questo concetto è talmente importante che voglio ripeterlo: le mie sensazioni, buone o cattive che siano, influenzano pesantemente la mia volontà di agire.

Ho iniziato a considerare gli stati di ottimismo e pessimismo come considero gli eventi sportivi: forme di svago passivo che sostituiscono il coinvolgimento attivo. Tanto l’ottimismo quanto il pessimismo mi portavano ad analizzare la vita puntando sulle probabilità, invece di lasciarmi coinvolgere con tutta la mia energia creativa, con tutto me stesso. Penso che le crisi che dovremo affrontare ci devono portare a smetterla con i giochetti come l’ottimismo e il pessimismo. Ritengo che dovremmo affrontarle come farebbe una persona sana spiritualmente, che ha appena appreso di avere dei problemi cardiaci: possiamo utilizzare tale diagnosi come stimolo per calarci più profondamente nella realtà e per provocare un positivo cambiamento nella nostra vita. A questo punto posso concludere che tutte le previsioni, siano esse positive o negative, non ci dicono assolutamente nulla su quello che potrà accadere. Le tendenze e gli avvenimenti sono solo collegati con ciò che è probabile, ma le probabilità sono astrazioni, le possibilità sono la vita vera: visioni da rendere reali e porte da attraversare. Il pessimismo e l’ottimismo sono solo distrazioni che ci allontnano dal vivere la vita completamente”

.

.

Tom Atlee, “Crisis Fatigue and the Co-creation of Positive Possibilities”, Co-intelligence Institute, http://www.co-intelligence.org

4 passi nella transizione – Gennaio Aprile 2012

Una delle poche costanti è il cambiamento come possiamo immaginare l’economia, il clima, l’energia e la transizione verso il nostro futuro?

Marzo : quanta energia ?

Per il manifestino cliccate qui:

https://ferraraintransizione.files.wordpress.com/2012/01/00_manifestiona3-v4.png

Per la cartolina di Marzo cliccate qui:

cartolina frontecartolina retro

Per i posts e gli articoli relativi agli incontri cliccate qui:

https://ferraraintransizione.wordpress.com/tag/4-passi-nella-transizione/

4 passi nella transizione: Gennaio – quale economia?

Mercoledì 18 alle 17.00 il primo incontro di “4 passi nella transizione”, in Gennaio partiamo dall’economia.

.

18 Gennaio h. 17.00 Biblioteca Ariostea
Via delle Scienze, 17 – Ferrara – 0532 . 418200
23 Gennaio h. 21.00 Centro Polivalente del Grattacielo
Viale Cavour, 189 / 191 – Ferrara

IL FILM : “Debtocracy” (72’) – I “salvataggi” dei paesi indebitati non sono destinati, come ci si potrebbe aspettare, a soddisfare le esigenze di una popolazione in difficoltà, ma hanno lo scopo di far pagare al Paese “salvato” gli interessi sul debito contratto con istituzioni finanziarie senza scrupoli. Questi “aiuti” sono condizionati da misure di adeguamento che soffocano ancora di più la popolazione; nel caso della Grecia, compromessi vincolanti tra cui l’acquisizione di armi, non hanno fatto altro che aumentare il deficit.

.

28 Gennaio h. 16.00 Biblioteca Bassani
Via G. Grosoli, 42 – Barco Ferrara – 0532 . 797414

L’ INCONTRO : Pierluigi Paoletti proviene dal mondo finanziario di cui ha scoperto i reali meccanismi che stanno alla base di espansioni e crisi economiche, quindi i veri interessi che muovono l’attuale sistema. Da allora divulga ciò che ha imparato con un linguaggio semplice ed accessibile su http://www.centrofondi.it Dal 2008 pur continuando a fare divulgazione economica e finanziaria è passato a progettare e costruire un mondo diverso dove l’essere umano e la natura tornano ad essere al centro e tutto il resto diventa strumentale.! Ha contribuito a costruire la rete di Arcipelago SCEC e a ricostruire comunità sociali ed economiche con progetti di economia solidale. Nel 2011 è stato fra gli ideatori e fondatori di NOInet!e fa parte di Sargo,!due cooperative nate dalla filosofia di Arcipelago SCEC.

Ferrara 2012 – 4 passi nella transizione

Siamo stati un po’ fermi, un po’ per le feste, un po’ perché eravamo occupati a preparare e rifinire la serie di incontri in collaborazione con le Biblioteche Ferraresi, il Centro Idea e il Centro Mediazione Ferrara Città Solidale e Sicura che vi andiamo a proporre per il 2012:

Questa collaborazione nasce da un dono: all’inizio del 2011 abbiamo regalato 3 copie del “Manuale Pratico della Transizione” alle biblioteche cittadine l’Ariostea, la Bassani e la Rodari (*). In Aprile ci hanno contattato, chiesto una “bibliografia di transizione” e proposto l’organizzazione di 4 incontri, potevamo dire di no? Adesso siamo a presentarvi il progetto che abbiamo realizzato, e ne siamo anche abbastanza contenti veh!.

Segnatevi le date, spargete la voce, più avanti ulteriori informazioni e materiali. Un gentile suggerimento: se proprio non riuscite a partecipare alle proiezioni dei film e se desiderate proprio proprio (ma proprio) vederveli o volete organizzare delle proiezioni in casa con amici per poterne parlare insieme, siamo qui: ferraraintransizione@gmail.com , per gli incontri vedremo se riusciamo a documentarli, ma vederseli in video non dà molta soddisfazione… per cui vi incoraggiamo a partecipare e a parlarne, il cambiamento comincia semplicemente con questo.

(*) se lo cercate in prestito verificate qui la disponibilità: http://opac.unife.it/SebinaOpac/Opac?sysb=  cercare “Manuale Pratico della Transizione”; presto vi comunicheremo gli altri libri “in transizione” presenti nelle nostre biblioteche.

Segnalazione Arcipelago SCEC Emilia Romagna

PASSATO, PRESENTE e FUTURO dell’economia:
dal SIGNORAGGIO bancario, allo SCEC…

Parliamone al Circolo Mazzini
Via Emilia Levante 6 – Bologna
Lunedì 12 dicembre 2011
Dalle ore 21.00 alle ore 23.00

INGRESSO GRATUITO!!!

In compagnia degli esperti:
Andrea di Furia
Lisa Bortolotti

Presenta e modera:
Dario Pattacini

Volantino su sito Arcipelago SCEC http://www.scecservice.org/wp/?p=5117
Per chi non può venire potrà vederlo in diretta streaming qui:  http://www.livestream.com/claudioancoratv?t=90528